Testata sito CdB
CHIUDIVAI AL SITO

A PROPOSITO DI “QUALE FUTURO PER LE CDB”

Credo che, “a questo punto della nostra storia”, sia necessario rivedere tutto ci˛ che, a partire dai circa quarant’anni di vissuto delle CdB fino oggi, ha costituito paletti imprescindibili.  

A mio avviso Ŕ necessario tentare di eliminare tutto ci˛ che potrebbe essere obsoleto, modificare quei linguaggi che non interpretano pi¨ il pensiero del nostro vissuto attuale, eliminando ci˛ che abbiamo ritenuto punti fermi della nostra esperienza esistenziale e specificatamente di fede. ╚ necessario quindi rivedere momenti che abbiamo ritenuti forti della nostra esperienza, momenti che si sono espressi con azioni e parole.

Se il linguaggio non Ŕ rappresentativo della propria realtÓ individuale o di gruppo rischia di essere artefatto e quindi inutile. La ricerca di un nuovo linguaggio deve avere come obiettivo il ri-conoscersi. ╚ questo un lavoro che richiede tempo, che prevede profonde riflessioni di senso.

Una prima ricerca va fatta sul linguaggio usato fino ad oggi. Frasi come “cattolici del dissenso” (giÓ mi Ŕ stato detto che qualcosa in questa direzione Ŕ stato detto); “chiesa altra” (mi sembra un paradosso), tanto per citarne due a caso.

╚ un lavoro che richiede profonde riflessioni di senso per uscire da probabili anomalie che hanno creato schematismi che condizionano e che non rendono libera la ricerca di fede che ha bisogno di essere libera.

La ComunitÓ Ŕ il luogo della ricerca; se Ŕ condizionata da luoghi comuni, paletti fissi o addirittura da dogmi, la stessa perde senso. Per delineare il futuro delle CdB Ŕ necessario far partire una profonda riflessione anche intorno a temi come la ricerca di nuovi linguaggi.

Comunque si ha bisogno di tempo. Potrebbe essere uno degli argomenti del prossimo Incontro Nazionale a cui arrivare con riflessioni e dibattiti anche per via telematica.

                  Benedetto Musacchia

CdB del Cassano - Napoli


Chi vuole inviare un commento sul Primo Piano pubblicato pu˛ inviarlo qui al sito delle CdB

Per andare ai DIBATTITI di PRIMO PIANO clicca qui