Libertà femminile occasione anche per gli uomini

Alberto Leiss
Il Quotidiano della Calabria – 11 giugno 2013

Ha ragione Franca Fortunato, nel suo intervento dello scorso 30 maggio: la violenza contro le donne non finirà mai se non cambiamo noi uomini. Se non diventiamo consapevoli dei meccanismi che questa violenza genera. È un lavoro molto difficile, che dobbiamo fare tutti, perché non basta sentirsi non colpevoli e condannare la violenza che fanno altri. Ma qualcosa comincia a muoversi. Non solo da parte dei non moltissimi maschi che da tempo stanno tentando anche pubblicamente questo lavoro: e ringrazio Franca per aver citato le iniziative di Maschileplurale, di cui anch’io faccio parte. Continua a leggere

Non è femminismo, è vangelo

Joan Chittister
Adista Documenti, n. 18 del 18/05/2013

Mi ha appena chiamato la BBC, un fatto che, già in sé, può dare la misura di quanto rilevante sia la situazione. È un momento strano nella storia: all’improvviso, tutti, a quanto pare, vogliono sapere cosa sta succedendo alle religiose e cosa esse possono fare adesso. “Adesso”, è chiaro, significa cosa esse possono fare ora che il Vaticano sta nuovamente mettendo in discussione tanto la loro intelligenza quanto la loro fede. Continua a leggere

Echi dall’incontro di Cattolica: un dono per voi dalle Donne in Cerchio di Roma

Ti stringo le spalle con le mani
ti stringo forte le spalle
tirale su, spingi indietro, alza la testa.
Guardami sorella,
guardati.
Ti sostengo forte il cuore ogni volta che affondi e dimentichi
di poter balzare leggera e agile al centro della tua ragnatela.
Ti sfioro i capelli sorella, sanno di zolfo e sale
del tuo fuoco che arde
del tuo respiro che batte
del tuo ventre che rinasce.

Guardami sorella e guardati.
Fatti baciare gli occhi dal sole all’alba
e danza i tuoi passi, solleva i tuoi figli,
divora gli odori del mattino
calma e sola.

Stringimi il cuore sorella e dimmi…
Dimmi di si,
dimmelo che mi hai capita.

Emanuela

Yolande Biver

scultura dell’artista svizzera Yolande Biver