XXI INCONTRO NAZIONALE DONNE CDB E NON SOLO – Verona 15-17 maggio 2015

LE ORME DEL DIVINO SULLE STRADE DELL’OGGI

La forza mistica e politica del corpo–parola delle donne

Verona, 15-17 maggio 2015

(il programma è in via di definizione: non appena possibile sarà pubblicato)

 

Primi appunti sul tema – a cura di Anna Caruso e Gabriella Natta

Ci siamo salutate, a maggio di due anni fa a Cattolica, dopo aver lasciato le nostre orme sulla spiaggia, memoria evanescente di noi, con il desiderio di incontrarci nuovamente per andare incontro a quella “sottile striscia di futuro” che tentiamo da anni (tanti!) di costruire.

E quest’anno siamo di nuovo insieme con “Le orme del divino sulle strade dell’oggi. La forza mistica e politica del corpo-parola delle donne” per predisporci ad uno sguardo attento e autorevole su ciò che ancora è possibile definire con le parole di Simone Weil come la “forza bruta” della nostra civiltà. Il nostro desiderio è dare parole e gesti alla speranza in un mondo che sappia accogliere le diversità, facendo della relazione una leva contro il potere fine a se stesso e il primato dell’interesse economico-finanziario. Certo è desiderare tanto ma questa è per noi l’unica possibile posta in gioco. Continua a leggere

“Le orme del divino sulle strade dell’oggi. La forza mistica e politica del corpo-parola delle donne”. C’è spazio per il sacro?

Paola Morini

So bene che mettere in relazione “divino” e “sacro” farà rizzare i capelli a molte di noi, ma vorrei provarci comunque perché mi piacerebbe si potesse riappropriarsi di questo termine riportandolo all’uso più antico e popolare. Questo è infatti a parer mio il compito primario che ci coinvolge: quello di dare parola ad una spiritualità femminile che da sempre è stata in rapporto stretto con i corpi e con la vita che in essi e attraverso essi si sviluppa. In sostanza possiamo provare a ricondurre il divino dentro il quotidiano, restituendo nel contempo al termine “sacro” il suo significato originario: “partecipe della potenza divina”, ricordando che “potenza” è “possibilità di ulteriore sviluppo” e non certo esercizio di un dominio. Continua a leggere