Donna, perchè piangi? (Gv 20:13)

Paola Cavallari

Quanti sospetti ed ostacoli verso un diaconato inclusivo per le donne?

Dalle donne emergono domande sofferte e sincere. Card. M. M. Martini

La samaritana, non appena terminato il suo dialogo con Gesù, divenne missionaria, e molti samaritani credettero in Gesù «per la parola della donna» (Gv 4,39). Evangelii gaudium n.120

 

  1. I laici e la Chiesa

Ha scritto Papa Francesco: “Tutto apparentemente procede nella normalità, mentre in realtà la fede si va logorando e degenerando nella meschinità. Si sviluppa la psicologia della tomba, che poco a poco trasforma i cristiani in mummie da museo”(E.G n. 83). E allora: qual è la realtà italiana nelle attività – svolte da laici – di evangelizzazione, pastorali, catechetiche, liturgiche ecc. che si svolgono nelle parrocchie e nelle diocesi? E quanti di tali laici ricoprono queste funzioni perchè considerati dal vescovo o dal parroco fidati “esecutori”? E quanti sono invece “cattolici adulti”, che non rinunciano al dono di un proprio cuore pensante e alla fascinazione che la semplice Parola evangelica evoca alla loro anima in ricerca?

Un arcipelago di cattolici “adulti” – numericamente minoritario – sappiamo che esiste, anche se ignorato o sottovalutato dai mezzi di informazione. Ne sono la prova numerose riviste e associazioni, molto dinamiche, coraggiose, vitali, molte delle quali la rete dei Viandanti si è fatta carico di collegare. Continua a leggere

I riflettori non fanno luce

Luisa Muraro
www.libreriadelledonne.it

L’uomo che è stato eletto vescovo di Roma e porta un nome che sembra un re di Francia, viene da un paese, l’Argentina, e da un tempo, gli anni Settanta del secolo scorso, che furono funestati da una feroce dittatura anticomunista. Tutte e tutti gli abitanti di quel paese ne portano inevitabilmente i segni, anche lui. Lui, personalmente, era avverso al comunismo e questa circostanza, che nessuno può imputargli come una colpa, ha avuto delle conseguenze sul suo comportamento che alcuni gli imputano come errori e colpe. Continua a leggere