Home LGBTQ: fede, diritti, lotta all'omofobia Il 15 maggio tante comunità cristiane ricorderanno nei culti le vittime dell’omofobia

Il 15 maggio tante comunità cristiane ricorderanno nei culti le vittime dell’omofobia

www.gionata.org

Nella settimana che precede il 17 maggio 2011, giornata mondiale contro l’omofobia tante comunità cristiane d’Italia e d’Europa veglieranno in preghiera per le vittime dell’omofobia. Inoltre, anche quest’anno, nei culti domenicali di domenica 15 maggio diverse comunità pregheranno per gli omosessuali vittime di violenze e rifiuti nella famiglia, nella società e talvolta anche nelle chiese.

A risuonare in più di una chiesa quest’anno sarà probabilmente il nome di David Kato Kisule, l’attivista per i diritti delle minoranze sessuali, recentemente assassinato in Uganda, un paese dove l’omofobia sociale e religiosa è molto forte.

Episodi di intolleranza continuano ad accadere, anche vicino a noi ” spiegano gli organizzatori del Progetto Gionata “di fronte a questo, la preghiera ci sembra l’unica risposta veramente cristiana a un problema di cui si parla poco nelle nostre chiese e per cui ancor meno si prega”.

Fin dal giugno del 2007 quando vennero organizzate in tutta Italia le prime veglie, pastori evangelici e alcuni parroci cattolici si sono da subito dimostrati sensibili e assieme ai gruppi di omosessuali credenti si sono fatti carico di coinvolgere le loro comunità in questa iniziative di preghiera.

“Ci piacerebbe che questo argomento” scriveva il metodista Eric Noffke in risposta all’invito per la veglia del 2008 ”fosse affrontato da “tutta” la comunità perché in chiesa il tema dell’omosessualità e dell’omofobia non si tratta né sovente, né volentieri”.

L’intolleranza e il pregiudizio oltre a non avere alcuna legittimazione morale, spesso impediscono a diversi omosessuali di amarsi e sentirsi amati.

Per questo anche quest’anno rinnoviamo l’invito a tutti i pastori a partecipare a questo momento di preghiera. Come scrisse il pastore valdese Gregorio Plescan “la preghiera cambia chi la fa”; il nostro augurio è di poter intraprendere insieme questo cammino per imparare meglio ad accogliere se stessi e gli altri.

Per saperne di più sulle veglie di preghiera o per aderire all’iniziativa basta cliccare su   http://www.gionata.org/in-veglia/2011.html o sul sito http://gionata.wordpress.com/category/veglia2011/

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.