Home Gruppi e Movimenti di Base Nettuno d’oro a Giancarla Codrignani

Nettuno d’oro a Giancarla Codrignani

Giancarla Codrignani, docente di letteratura classica, giornalista, politologa, teologa, femminista (…e direttora del Magazine del Server Donne) ha ricevuto il Premio Nettuno d’Oro, istituito per premiare le/i cittadine/i che abbiano onorato con la propria attività professionale e pubblica la Città di Bologna.

Dal comunicato stampa:

Giancarla Codrignani docente di letteratura classica, giornalista, politologa, teologa, femminista, nasce a Bologna il 18 luglio del 1930. Subito dopo la laurea in lettere antiche comincia la sua carriera come docente di lettere greche e latine nei licei classici, collabora con l’Istituto di filologia dell’Università di Bologna, per il quale cura l’edizione critica del Codice Catulliano 2744 e pubblica un importante manuale di latino per Mondadori.

Da subito si dedica alla scrittura e la sua ampia produzione saggistica riassume le tappe dell’impegno politico e dell’elaborazione culturale dei grandi ideali di tutta una vita.

Come giornalista pubblicista ha collaborato e collabora con numerosi giornali e riviste, ma è soprattutto la sensibilità al tema della discriminazione in tutte le sue diverse accezioni che fa da filo rosso alla sua lunga e brillante carriera, sensibilità che non si ferma al piano teorico, ma instancabilmente cerca soluzioni pratiche e attuali.

Nell’ampia produzione saggistica ricordiamo, tra gli altri, alcuni importanti contributi quali Le donne e la Costituzione e La condizione della donna in Europa (ed. della Camera dei Deputati), Beyond Chernobil (ed.Envirobook, Sydney), Memoria, paura, volontà, speranza (ed. ANPI), Letture al femminile della Costituzione (ed. ANPI, FIAP, FIVL), Madri e padri (ed. UDI). Tra i suoi libri più conosciuti ricordiamo Donne e internazionalismo (ed. Lega per i diritti dei popoli,1980), L’Odissea intorno al telaio (ed. Loescher/Thema, 1990), Sono donna e basta (ed. La Piccola editrice, 1992), L’in-certezza del diritto (ed. Franco Angeli, 1997), Ecuba e le altre (Ed. Cultura della Pace, 1998), Ottanta, gli anni di una politica (Servitium, 2010)

L’impegno politico la conduce alla Camera dei Deputati, dove viene eletta per tre legislature nel periodo che va dal1976 al 1990, e la coinvolge in importanti battaglie legate ai temi più delicati dell’agenda politica quali l’interruzione di gravidanza, la richiesta di una commissione di monitoraggio sulle questioni di genere, la ratifica della Convenzione internazionale per l’eliminazione delle discriminazioni contro le donne, la violenza contro le donne e la condizione femminile nei Paesi del Sud del mondo.

Sempre impegnata, anche come cattolica, nelle battaglie per i diritti umani, ha privilegiato l’ambito femminista senza però mai dimenticare le grandi questioni internazionali. Testimone delle prime elezioni libere in Nicaragua e inviata in missione parlamentare in Cile durante l’assedio, la sua opera è stata riconosciuta dall’Alto Commissariato per i Rifugiati delle Nazioni Unite.

Presidente della lega degli Obiettori di coscienza è stata ed è una delle figure più rappresentative della cultura italiana della nonviolenza.

La lunga e intensa attività intellettuale e politica di Giancarla Codrignani ha sempre incluso Bologna e la riflessione sulle questioni legate al governo della città, alla quale, tra l’altro, ha offerto con generosità la sua partecipazione attiva come consulente per i problemi di genere del Comune di Bologna dal 1994 al 1999 e come Presidente dell’Associazione “Donne per il governo delle città”, per la quale pubblica i Quattro quaderni di lezioni alle Istituzioni.

Per la sua generosa partecipazione all’evoluzione civile della nostra città e del Paese, per la dedizione profondamente laica e il costante impegno civico con cui ha sempre svolto la sua opera il Comune di Bologna le è grato.

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.