Home Politica e Società Gioia, allegria, speranza per la terra di Gesù! di F.Corbo

Gioia, allegria, speranza per la terra di Gesù! di F.Corbo

don Franco Corbo

L’ Unesco ha accolto la Palestina come Stato membro della sua Organizzazione per la Scienza, Educazione e Cultura. L’Italia, si è astenuta!

La notizia ci fa molto gioire per questo popolo che da 60 anni aspetta Giustizia!

Tra l’altro, la Terra santa è il luogo tra i più importanti nella storia dell’umanità ed è più che giusto e doveroso che l’Unesco abbia finalmente deciso di farsene carico.

Dispiace e meraviglia che gli Usa di Obama siano contrari e rifiutano di versare soldi all’Unesco… Del resto anche in altre occasioni – v. la cooperazione internazionale- alcuni paesi, tra cui l’Italia in prima fila, hanno ridotto i loro contributi. E’ evidente che di mezzo ci sono interessi economici e di geopolitica. Ma la storia va avanti lo stesso.

Questa decisione avvalora moltissimo quello che il Pontificio Consiglio della Commissione “Giustizia e Pace” ha espresso nella sua ultima nota.”Il mondo dell’economia e della finanza va governato dalla politica espressa da tutte le nazioni e non solo dal G 20.

Plaudiamo all’Unesco e ci auguriamo che ci siano ulteriori passi tra le nazioni a favore del riconoscimento ONU della Palestina. Noi non crediamo e non ci fidiamo più dei sessanta anni di trattative tra Israele e Palestina che si vogliono dilungare ancora per allontanare sempre di più la soluzione del problema. La Palestina non ha il petrolio della Libia…. Intanto Israele, nel silenzio, continua a costruire città in territorio palestinese…..

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.