Home Politica e Società Appello – La crisi non esiste per l’apparato di guerra del nostro paese

Appello – La crisi non esiste per l’apparato di guerra del nostro paese

Pensiamoci bene! – Appello urgente al Parlamento

Il Parlamento sta discutendo il disegno di legge delega di revisione dello strumento militare presentato dal ministro della Difesa Giampaolo Di Paola che:

– aumenta la spesa pubblica;
– aumenta la spesa per gli armamenti;
– impegna non meno di 230 miliardi per i prossimi 12 anni a sostegno di un enorme apparato militare;
– autorizza il Ministero della Difesa a vendere armi italiane nel mondo;
– taglia il personale e vende le caserme per comperare nuove armi;
– stabilisce che in caso di calamità naturali gli interventi di soccorso dell’esercito dovranno essere pagati da chi li richiede;
– trasforma le FFAA in uno strumento da guerre ad alta intensità.

Mentre s’impongono agli italiani tanti sacrifici, mentre si taglia la spesa pubblica e la spesa sociale, noi sottoscritti chiediamo al Parlamento di non approvare questa legge delega e di avviare una seria riforma dello strumento militare rendendolo compatibile con le possibilità economiche del Paese e coerente con una nuova idea di sicurezza e una nuova visione del ruolo dell’Italia in Europa e nel mondo.

Tavola della pace, Libera, Acli, Cgil, Arci, Articolo 21, Cipsi, Focsiv, Pax Christi, Lettera 22, Unione degli Universitari, Unione degli Studenti, Rete della conoscenza, Link Coordinamento Universitario, Beati Costruttori di Pace, Emmaus Italia, Lega per i diritti e la Liberazione dei Popoli, Centro per la Pace Forlì-Cesena, Solidarietà internazionale, Associazione “Voglio Vivere”, Movimento Federalista Europeo, Movimento Europeo, Terra del Fuoco, “Noi Siamo Chiesa”

—————————–

—————————–

Ai firmatari dell’Appello contro il DDL Di Paola

Mailbombing

Ciascuno deve inviare una mail ai senatori della Commissione Difesa e 
ai Capigruppo del Senato
Grazie al sostegno di chi ha firmato l’appello contro l’approvazione del disegno di legge delega di revisione dello strumento militare presentato dal ministro della Difesa Giampaolo Di Paola, abbiamo già ottenuto un primo risultato spingendo un gruppo di parlamentari ad intervenire nel corso del dibattito che si sta svolgendo in Commissione Difesa del Senato.Ora siamo entrati in una fase nuova perché il ministro Di Paola ha chiesto di approvare la legge al Senato entro il mese di luglio senza troppe discussioni.

Per questo è necessario accrescere subito la pressione sui senatori, a cominciare da quelli della Commissione Difesa che la prossima settimana devono già presentare gli emendamenti al DDL.

Lo strumento è il Mailbombing. E’ molto facile ed efficace. Ciascuno deve inviare una mail ai senatori della Commissione Difesa e ai Capigruppo del Senato. In allegato trovate la lettera tipo e gli indirizzi. Non servono più di 10 minuti.

Questo è il momento più importante. Quello in cui la nostra pressione può e deve avere più effetto.

Fallo ora, prima che sia troppo tardi! 
E invita tutti i tuoi amici a fare altrettanto!

Fallo per tutti quelli che stanno pagando il prezzo più alto della crisi e delle decisioni sbagliate di chi ci governa. Questa è una delle peggiori!

Flavio Lotti
Coordinatore Nazionale della Tavola della pace

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.