Home Gruppi e Movimenti di Base 40 anni cdb S.Paolo – i saluti e gli auguri

40 anni cdb S.Paolo – i saluti e gli auguri

Cari sorelle e fratelli della CdB S. Paolo, vi esprimiamo i più gioiosi auguri per i 40 anni del vostro cammino.

CdB S.Agostino – Alghero

 

Carissimi fratelli e preziosissime sorelle,

le nostre comunità continuano a camminare tenendosi per mano: anche noi  compiremo 40 anni tra pochi mesi, a Natale…

Siamo felici di partecipare alla vostra festa:  vi auguriamo una resistenza gioiosa nella ricerca, nella preghiera, nelle relazioni e nelle iniziative di solidarietà, per le quali vi doniamo un piccolissimo contributo.

Con tutto l’affetto di cui siamo capaci.

la CdB di Pinerolo

 

Carissimi,

vi faccio i miei migliori auguri per il quarantesimo della vostra Comunità, sempre attenta e accogliente rispetto al dolore del mondo e alle altre associazioni e sono lieta di essere stata ospitata da voi anche in occasione della presentazione dei miei libri. Credo che la vostra voce sia stata e sarà importante anche per il futuro. Sarei stata volentieri con voi a festeggiare questo compleanno, purtroppo il messaggio è arrivato solo oggi e quindi troppo tardi per me per potermi organizzare. Sono con voi con il cuore.

Miriam Marino

 

Cari amici

so che state celebrando i 40 anni di cammino della vostra Comunità e anche se la lontananza mi impedisce di essere oggi con voi desidero esprimervi tutta la mia vicinanza e partecipazione per oggi e per il futuro.

Sono entrato in contatto con la vostra esperienza grazie alla straordinaria umanità di don Franzoni e la calda amicizia di Nino Lisi e, in seguito, grazie agli inviti a partecipare alle vostre iniziative, tenaci e coraggiose, di portare vanti un dialogo e una riflessione aperta e senza frontiere.

Di tutto questo vi sono grato e conto sulla vostra forza morale e il vostro senso dell’amore per continuare questo cammino insieme nei prossimi anni. Possa la nuova religiosità di Papa Francesco contribuire a rendere questo cammino necessario e urgente più rapido e più sicuro.

Un abbraccio a tutti voi.  Bruno Amoroso

 

Caro Stefano,

un caro saluto e un abbraccio da parte mia e della Piccola Comunità Nuovi Orizzonti di Messina a Giovanni Franzoni, a te e a tutta la Comunità di San Paolo.

Vi siamo vicini con affetto    Nino Conti Nibali

 

Un cammino di libertà lungo 40 anni, vi Auguro che sia ancora lunghissimo in situazioni più favorevoli e quindi con risultati più importanti per i nostri obiettivi comuni.

Un cordiale saluto alla Comunità tutta da parte della CDB del LUOGO PIO di Livorno.

A te e famiglia un caro abbraccio         Mario e Rita

 

Grazie mille, Stefano.

Mi piacerebbe tanto andare a trovarvi ma devo finire un libro sullo Spirito Santo de Leonardo Boff  e non poso muovermi. Quindi, vi accompagnerò col cuore e col lo spirito. Voi siete il tesoro nascosto della chiesa che è a Roma e io sono molto felice de avervi trovato.

Hai invitato al Vescovo di Roma? Penso che lui deve conoscere la vostra comunitá, può essere un modello per la rinnovazione che vuole fare.

Un grande abbraccio, in speciale a Giovanni e a Romano che spero vedrai.

Maria José Gavito (Londra)

 

 

Care sorelle e cari fratelli della comunità di base di S.Paolo,

con ben quaranta anni alle spalle siete nonni per chi, come noi di “Noi Siamo Chiesa”, di anni ne abbiamo solo diciassette. Ma siete soprattutto nonni di fatto perché, ben ricordo, che è dalla cdb di S.Paolo e dalle cdb  italiane che, all’inizio del 1996, partì la raccolta di firme di adesione all’  “Appello dal popolo di Dio”  che diede poi vita , in modo non programmato all’inizio, al movimento “Noi Siamo Chiesa”.

Questo movimento ora si è esteso in Europa, Nord e sud America e ha contatti ovunque nel mondo. Ora è al centro del percorso di ricordo e di rilancio del Concilio vaticano  II; in questa prospettiva insieme abbiamo collaborato a convocare e ad organizzare l’assemblea al “Massimo”  del 15 settembre dell’anno scorso su “Chiesadituttichiesadeipoveri”  e poi il 6 aprile quella sulla “Pacem in terris”. Ora abbiamo in cantiere, con i circuiti internazionali di cui facciamo parte, un  incontro mondiale, qui a Roma, dell’ “area conciliare” di tutto il mondo nell’autunno del 2015, a 50 anni dalla conclusione del Concilio. Anche e soprattutto per questa inedita iniziativa continueremo a collaborare.

Le cdb e “Noi Siamo Chiesa” hanno realtà e sensibilità complementari che, in parte, si intrecciano e che solo qualche rara volta possono in parte divergere. Sono, penso, un contributo di fede e di vita tra tutti quelli che, magari in differenti chiese, credono nell’Evangelo di Gesù  e per quanti con esso si confrontano nella ricerca della verità e di regole di vita eticamente ispirate.

Ora con papa Francesco tante nuove speranze circolano nelle comunità dei credenti; non dobbiamo avere paura di essere partecipi di questo imprevisto soffio dello Spirito. Per tanto tempo l’abbiamo atteso.

Un abbraccio forte a tutte e a tutti da parte di chi simpatizza o fa parte del movimento “Noi Siamo Chiesa”, ma uno particolarissimo al fratello Giovanni

Vittorio Bellavite, coordinatore di “Noi Siamo Chiesa”

Roma, 5 ottobre 2013

 

 

Carissime/i, grazie dell’invito a fare festa con voi per i 40 anni di cammino in libertà e responsabilità di fede. Nessuno/a della nostra comunità potrà essere fisicamente presente ma vi saremo ugualmente vicini/e con il soffio leggero dello Spirito.

Vi auguriamo di proseguire con forza e coraggio nella feconda semina evangelica.

Un abbraccio dalle donne e dagli uomini della nostra comunità.

” Ci impegniamo
perché noi crediamo all’Amore
la sola certezza che non teme confronti
la sola che basta
per impegnarci perdutamente”     ( don Primo Mazzolari )

Peppino Coscione    (cdb Oregina)

 

Grazie dell’immenso servizio che continuate a svolgere per una chiesa povera con i poveri.

PAOLO FERRARICdB la Porta – Verona

 

Carissimo Giovanni, carissimi amici della Comunità,

mi hanno detto il 21 settembre che avreste celebrato domenica 6 ottobre i 40 anni della Comunità; purtroppo pochi giorni prima avevo preso un impegno per un convegno celebrativo della Pacem in terris presso il Centro Sereno Regis di Torino, dove appunto sarò durante la vostra celebrazione.

Ciò non significa che io non sia con voi non solo a festeggiare, non solo a ricordare, ma anche a guardare insieme con voi al futuro che sarà più ricco anche in ragione della vostra storia, della vostra ricerca e della vostra fede. Certo non ci sarebbero stati i 40 anni della Comunità se non ci fossero stati i 50 anni da Papa Giovanni e dal Concilio. Credo che tutti insieme dobbiamo ringraziare Dio per averci mandato a vivere in un tempo così felice in cui abbiamo potuto nutrire grandi speranze che, nonostante tutte le prove e le delusioni, mai si sono spente.

Vi ringrazio per quanto ci avete dato con ammirevole fedeltà per tanti anni nel solco della vocazione che vi ha spinto all’esodo verso una terra di libertà, al seguito del vostro meraviglioso Mosè neotestamentario.

Un abbraccio e un grande augurio almeno per i prossimi 40 anni.

RANIERO LA VALLE

 

Carissimi Stefano, Dea, Giovanni , Gabriella e amici tutti della Comunità di San Paolo,

la celebrazione dei 40 anni della vostra Comunità, costituiva per me e per Alberto un appuntamento al quale non volevamo assolutamente mancare, invece un lieto evento ( si sposa una mia cara nipote ) ci impedirà di essere con voi.
So che ci saranno da Bologna Massimiliano  e Paola ,ma io sento ugualmente il desiderio di raggiungervi almeno con un pensiero, che non riuscirà minimamente ad esprimere la gratitudine, il fraterno affetto per tutto ciò che lungo questi anni ci avete donato.
Grazie per il vostro puntuale  e prezioso impegno per la realizzazione di una chiesa altra, la chiesa dei poveri, la chiesa che doveva scaturire dal Concilio, la Chiesa che accoglie, la chiesa delle piccole Comunità che insieme camminano verso la pienezza.
Grazie per tutti i documenti che sempre avete inviato alle Gerarchie, senza perdere la Speranza, che ora trova in papa Francesco una prima risposta.
Grazie perché la vostra Comunità è sempre stata per noi un punto di riferimento, la realizzazione di quello che dovrebbero essere le Comunità.
Grazie per i preziosi testi per i ragazzi che hanno consentito anche a noi, a suo tempo, di aiutare i nostri figli ad accogliere il gioioso annuncio di Gesù, disancorato da dogmi e da inutili regole.
E ancora grazie per i tanti incontri, convegni, testi, che hanno arricchito al nostra vita orientandola verso quella pienezza che scaturisce dalla gioiosa notizia di Gesù.
E grazie ancora perché insieme abbiamo scoperto che se non si può essere insieme fisicamente, lo si può essere spiritualmente in quelle gioiosa tensione verso un’umanità rinnovata dall’amore, dalla fraternità, dalla pace e dalla giustizia.
Vi abbracciamo forte inviando carissimi auguri per il vostro incontro in attesa di incontrarci a Castel San Pietro.

Marialuisa e Alberto   (CdB Bologna)
Cari amici della CdB san Paolo,
per felice combinazione, mentre voi compite 40 anni, anche la piccola
comunità di via Germanasca, a Torino, compie 40 anni lo stesso giorno, 3
ottobre, che festeggiamo domenica 6.
Nacque nel 1973, in accordo con l’arcivescovo Pellegrino, come presenza
di chiesa in quartiere popolare (anche questo quartiere si chiama san
Paolo), per iniziativa di due preti al lavoro, Carlo (morto nel 2008) e
Michele.
E’ una realtà non parrocchiale, semplice e seria, di preghiera, di
lettura biblica e di vita fraterna, in pluralità di condizioni
personali, in ricerca, libertà, servizio, impegno, in sinodalità laicale.
Scambiamoci gli auguri “periferici” !
(a nome degli altri) Enrico Peyretti

 

Saluti

Cari amici, la comunità di base di Busto Arsizio vi è vicina nella gioia di questa
importante ricorrenza che è stata decisiva per tantissimi di noi, diciamo pure
per un intero popolo in cammino.
Senza di voi, chi avrebbe avuto il coraggio di intraprendere un Esodo così fecondo
di Libertà e di Fraternità? Senza la determinazione di Giovanni e di chi è stato
a Roma accanto a lui (mi piace ricordare Gerardo Lutte, che ora combatte la sua battaglia
per il Vangelo a Città del Guatemala) noi ci saremmo sentiti senza guida, soli, privi di
forza, smarriti.
Dunque anche noi festeggiamo con voi il 40° dei primi passi che ci hanno immerso
nel Mar Rosso e poi condotto al lungo viaggio nel nostro Sinai avendo davanti la Promessa
di una Terra nuova, di una chiesa libera e liberante.
In questa luce mi permetto di ricordare cher alla celebrazione di questa festa
ho dato un contributo anch’io, forte della condivisione di tutta la mia comunità, dedicando
nel mio libro LIBERA CHIESA recentemente pubblicato da Minimum Fax un intero capitolo
tutto imperniato sul racconto di questo ruolo così decisivo che Giovanni e la Comunità di San Paolo
hanno avuto per il nostro cammino di liberazione.
Vi mandiamo un forte abbraccio, condividendo con voi, da Busto Arsizio, la stessa
Eucarestia concelebrata dall’intero polo di Dio.  GILBERTO SQUIZZATO

 

Cari amici,

fate una cosa molto bella, ma con grande dispiacere non potrò essere insieme a voi, avrei tanto voluto incontrare donne e uomini a me cari, a cominciare da Giovanni, ma le forze e la salute sono quelle che sono, poche e malconce. In ogni caso ci unisce la Ruah.

Proprio per questo, per la vostra celebrazione eucaristica di domenica 6 ottobre, gradirei leggeste le parole che sotto trascrivo: si tratta di una speciale elaborazione sulla professione di fede scritta dalla teologa Ina Praetorius, insieme ad alcune suore congolesi, nell’ambito della Association des Théologiennes et Femmes Canonistes de Kinshasa (vedi: Ina Praetorius, Penelope a Davos, idee femministe per un’economia globale – edizioni Libreria delle donne di Milano, Via Pietro Calvi n. 29 – 20129 Milano, euro 9. Si può ordinare il bellissimo libro che vi invito a leggere a info@libreriadelledonne.it ).

Se leggerete le parole della seguente professione di fede dite anche che ve l’ho mandata perché anch’io sarò così in mezzo a voi.

Un abbraccio, Mira.    Mira Furlani  (Isolotto)

 

Confido nel fatto che la mia vita abbia SENSO,

la mia vita come parte della trama di relazioni del mondo.

Oggi il mondo ospita quasi sei miliardi e mezzo di esseri umani

e con loro altri esseri viventi.

Ogni giorno alcuni lasciano questo mondo

e ogni giorno ne nascono di nuovi.

Tutte e tutti noi desideriamo vivere bene.

E’ difficile crederlo ma confido che sia così:

questo insieme incommensurabile di esseri ha SENSO.

Confido che siano sempre esistiti e ancora esistano esseri umani

che hanno agito bene, in modo significativo entro questa grande trama di

relazioni:

in relazione a DIO, a ciò che é BUONO, a ciò che é VIVO.

Essi hanno nutrito ciò che li nutre,

così come ha fatto GESU’ DI NAZARETH giorno dopo giorno sorprendendoci,

con amore e dando vita a un ordine,

con atto creativo, con godimento e attenzione,

fino alla morte

e oltre la morte con sempre nuova VITA.

Confido che la FORZA DELLO SPIRITO soffi tra di noi

la SACRA FORZA DELLO SPIRITO,

che soffi tra sei miliardi e mezzo di esseri ricchi della loro dignità,

un così grande numero di persone diverse

che insieme con me e con innumerevoli altri esseri viventi

abitano la terra,

unico spazio vitale che ci é donato.

Confido che la SACRA FORZA DELLO SPIRITO continui ad aiutarci

ogni volta che ne abbiamo bisogno,

che ESSA soffi dove vuole e dove é necessaria

tra noi e tra coloro che sono venuti e venute prima di noi

e che ancora verranno dopo di noi.

AMEN.

 

grazie dell’invito! sono vicina a tutte e tutti voi nella testimonianza del vostro/nostro cammino! ciao Catti CIFATTE    (Oregina)

 

Caro Stefano,

tanti auguri a tutti!

 

Simona BORRELO – CHICCODISENAPE TO

 

 

Mi unisco alla vostra preghiera di ringraziamento al Signore per questi 40 anni. Guardando in avanti, un saluto caro a tuti.

Felice SCALIA – NUOVI ORIZZONTI ME

 

 

Carissimi tutti
La comunità di San Paolo à stata per me il primo incontro con l’esperienza delle CdB…Non potrò mai dimenticare quei  momenti di preghiera e condivisione di vita…Sarei felice di riviverlo, ma i miei 87 anni e soprattutto l’attuale invalidità non me lo permettono. Sentitemi spiritualmente vicina ed accogliete il mio piccolo messaggio : Nessun incontro con Dio è così autentico, profondo e ricco di gioia come quello che si viva in libertà di coscienza, condivisione di vita e amore con fratelli e sorelle da Dio resi tali per noi. Un forte abbraccio a TUTTI, UNO PER UNO. 🙂

Vera Lezzi

 

 

Adista ci sarà senz’altro!
Un abbraccio e auguri   VALERIO GIGANTE

 

 

Grazie e auguri. Forse per quella circostanza sarà bene ri-lanciare il seminario con la richiesta di prenotazioni
A presto  Marcello VIGLI

 

 

Grazie! Come sarebbe bello per me essere tra voi! Non potendo, vi assicuro almeno il mio senso di viva partecipazione,  Ausilia RIGGI

 

 

BUON COMPLEANNO!!!!!!!! un abbraccio come se ci fossi anch’io.
Giancarla Codrignani

 

 

Grazie, Stefano, per questo dono del vostro cammino.
Carissimo Gianni, oggi e domani celebrate i 40 anni della CbB S. Paolo. Voglio porgere i miei auguri, unirmi alla festa, alla memoria.  E dirvi grazie, per il segno limpido di questo cammino. Buona salute.

Rosario Giuè,  (Palermo)

 

 

Apreciado Stefano Toppi

Muchas gracias por enviarme la información sobre el 40 aniversario del nacimiento de la CdB di Paoli. Deseo expresarle mi felicitación por tan importante efemérides. Transmítala a toda la comunidad y muy especialmente a mi entrañable amigo Giovanni Franzoni.

Enhorabuena. JJTamayo.  (Madrid)

 

14:30 – MOVIMENTI: ROMA, COMUNITÀ CRISTIANA DI BASE DI SAN PAOLO COMPIE 40 ANNI

La comunità cristiana di base di San Paolo a Roma compie 40 anni e celebra l’anniversario con un evento il 5 e 6 ottobre prossimo. “Insieme ci domanderemo – spiegano – se questo movimento, una volta ben presente nelle cronache nazionali, e oggi, un po’ ridotto e sopito come un fiume carsico, abbia lasciato qualche traccia nella realtà ecclesiale e sociale del Paese”. Durante la due giorni saranno proiettate delle immagini di repertorio prese dalla teche della Rai, nelle quali si documentano i progetti per aiutare i palestinesi nella Striscia di Gaza. Della presenza a Roma delle comunità cristiane di base parleranno il 5 ottobre (ore 17.30, via Ostiense 152/b) la docente di sociologia delle religioni Maria Immacolata Macioti e la giornalista di “Jesus” Vittoria Prisciandaro. Oltre ai momenti di confronto ci saranno performance artistiche, una visita guidata all’esposizione allestita per l’occasione e una celebrazione eucaristica la domenica alle 11.30.

 (lancio  di agenzia SIR)

 

 

 

 

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.