Home Gruppi e Movimenti di Base “Le strade dell’Amore” – Roma, 3 ottobre 2014

“Le strade dell’Amore” – Roma, 3 ottobre 2014

A Roma una conferenza internazionale sull’accoglienza delle persone LGBT nella Chiesa cattolica

Il Sinodo straordinario dei Vescovi cattolici sulla famiglia, indetto in Vaticano dal 5 al 19 ottobre 2014, s’interrogherà su numerosi temi, dalle unioni «di coppie che vivono insieme senza matrimonio religioso o civile», all’accompagnamento dei divorziati risposati, delle unioni di persone dello stesso sesso al problema dell’educazione dei loro figli. Temi su cui la Chiesa Cattolica torna finalmente a riflettere e a interrogarsi.

Vari gruppi e movimenti cattolici italiani ed internazionali, a poche ore dall’inizio del Sinodo dei Vescovi, hanno deciso di organizzare a Roma per Venerdì 3 ottobre 2014 la conferenza internazionale “Le strade dell’Amore” che vuole proporre ad alcuni teologi, provenienti da varie parti del mondo, un tema impegnativo: «Quale pastorale con le persone omosessuali e transessuali». Perchè non si può infatti parlare di famiglia senza parlare di tutte le famiglie, incluse quelle che hanno dovuto, che devono e che dovranno confrontarsi con l’omosessualità.

Alla conferenza “Le strade dell’Amore” si parlerà dei genitori delle persone omosessuali, che sono chiamati a vivere un percorso di accettazione in cui, spesso, « si deve diventa genitore per una seconda volta». Si parlerà di quegli omosessuali che si sentono chiamati a vivere fino in fondo la loro appartenenza alla chiesa cattolica e la loro fedeltà al Vangelo.

Si parlerà dei figli delle persone omosessuali: frutto a volte di un matrimonio precedente o della scelta di vivere un’esperienza omogenitoriale (bambini e bambine, vale la pena ricordarlo, che hanno comunque diritto a un percorso comunitario di educazione alla Fede). Si parlerà dei tanti omosessuali e transessuali che non sono riusciti a costruire relazioni di coppia stabili e che sentono il peso della loro solitudine affettiva. Si parlerà, infine, anche delle mogli e dei mariti di quelle lesbiche e di quei gay che, dopo aver scelto un matrimonio in cui la loro omosessualità veniva non solo nascosta, ma anche negata, non ce l’hanno più fatta a vivere una vita che non era la loro e hanno abbandonato la famiglia, lasciandosi alle spalle un paesaggio segnato dall’amarezza e dalla delusione.

Alla conferenza, moderata da Marco Politi, giornalista e vaticanista del Fatto quotidiano, interverranno come relatori:

Mons. Geoffrey Robinson, vescovo emerito dell’arcidiocesi cattolica di Sidney (Australia), che si chiederà come la Chiesa cattolica può incamminarsi verso una nuova comprensione delle persone LGBT perchè “Non c’è possibilità di cambiamento nella dottrina della Chiesa sugli atti omosessuali se prima non si compie un cambiamento dei suoi insegnamenti sugli atti eterosessuali”.

Padre James Alison, teologo cattolico e sacerdote inglese che ha operato molto in Sud America invece rifletterà su “come omosessuali e transessuali possono diventare i protagonisti di una nuova evangelizzazione più inclusiva e capace di accogliere tutte le diversità e di liberarle dal clima di oppressione e di discriminazione che si respira in molte parti del mondo”.

Suor Antonietta Potente, teologa e domenicana italiana che nel suo intervento “Dall’esilio all’inclusione, dall’attesa alla partecipazione: un nuovo approccio per le persone LGBT” proporrà alcuni spunti per arrivare atteggiamento più inclusivo, quando si parla di evangelizzazione con le persone LGBT;

Letizia Tomassone, pastora valdese, partendo dal suo punto di vista di Presidente della Commissione su Fede e omosessualità delle chiese Battista, Metodista e Valdese, racconterà il cammino che queste chiese hanno fatto dal pregiudizio all’inclusione completa;

Joseanne Peregrin, Presidente dell’associazione cattolica Christian Life Community di Malta e mamma di un ragazzo omosessuale, che parlerà delle paure e delle speranze dei genitori di persone LGBT.

Vi saranno anche alcune testimonianze di gay e lesbiche cattolici e la lettura di un “Appello per una pastorale di accoglienza delle persone omosessuali”, che poi sarà consegnato al Sinodo dei Vescovi. La conferenza internazionale “Le strade dell’Amore, vuol offrire ai padri Sinodali una serie di sollecitazioni per includere pienamente nella pastorale della chiesa cattolica gli omosessuali e le persone transessuali, le coppie dello stesso sesso e le loro famiglie perché “Il tema della famiglia non può essere discusso senza comprendere nella riflessione ogni tipo di famiglia basata sull’amore”.

La conferenza è patrocinata dall’European Forum of LGBT Christians (Forum Europeo di Cristiani LGBT) e realizzata con il contributo del Ministero dell’Istruzione, della Scienza e della Cultura dei Paesi Bassi. Si svolgerà presso l’Aula magna della Facoltà di Teologia Valdese, via Pietro Cossa 40, Roma (Italy)

+++++++++++++++++++++++++++++
PROGRAMMA

14.00 Registrazione e accoglienza
14.45 Marco Politi (giornalista e vaticanista) Introduzione
15.00 Vescovo Geoffrey Robinson “Verso una nuova comprensione delle vite e degli affetti delle persone LGBT“
15.50 James Alison (teologo e autore di libri) “Un nuovo approccio teologico per una completa inclusione delle persone LGBT nelle comunità cattoliche“
16.20 Antonietta Potente (teologa e suora domenicana) “Dall’esilio all’inclusione, dall’attesa alla partecipazione; un nuovo approccio per le persone LGBT”

16.50 Coffee Break17.20 Video “I desideri e le vite delle persone LGBT cristiane” della regista Yulia Matsiy, regista indipendente di origini russe residente a Milano.
17.50 Letizia Tomassone (Presidente della commissione BMV su fede e omosessualità) “Il percorso delle chiese protestanti dal prgiudizio all’inclusione completa delle persone LGBT”
18.20 Joseanne Peregin (Presidente della Christian Life Community di Malta) “Le paure e le aspettative dei genitori con figli LGBT”
18.50 Rappresentanti delle persone LGBT cattoliche italiane “Contributi e proposte al Sinodo dai cattolici LGBT italiani”

19.00 Domande e risposte
20.00 Conclusioni

++++++++++++++++++++++++++++++

Il comitato internazionale promotore della Conferenza (in ordine alfabetico): Francesco Boschi (REFO, Italia); Michael Brinkschroeder (European Forum of LGBT Christian Groups, Olanda); Michael Clifton (David et Jonathan, France); Francis De Bernardo (New Ways Ministry, Stati Uniti); Marianne Duddy-Burke (DignityUSA, Stati Uniti); Gianni Geraci (Il Guado, Italia); David Musonda (Dette Resource Foundation, Zambia); Innocenzo Pontillo (Progetto Gionata, Italia); Andrea Rubera (Nuova Proposta, Italia); Diane Xuereb (Drachma LGBT, Malta)

Web site: http://waysoflove.wordpress.com – pagina Facebook: https://www.facebook.com/waysoflove2014

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.