Home Gruppi e Movimenti di Base We Are Church sulla situazione dei cristiani in Iraq

We Are Church sulla situazione dei cristiani in Iraq

International Movement We Are Church (IMWAC)

Quanto sta succedendo recentemente in Iraq nei confronti delle nostre sorelle e dei nostri fratelli cristiani e del popolo degli Yazidi è terribile ed è causa di grande sofferenza ed indignazione per tutta la comunità cristiana e per ogni “uomo di buona volontà”.

La descrizione della situazione è contenuta nella “Dichiarazione del Pontificio Consiglio per il dialogo interreligioso” del 12 agosto. Ancora una volta, come spesso nella storia, la violenza e i massacri sono realizzati nel nome di Dio.

Noi pensiamo che ogni leader religioso debba esprimersi ad alta voce ed invitare i leaders politici responsabili ad agire per risolvere la situazione. In tutto il mondo i cristiani devono pregare e porre in essere azioni concrete di solidarietà ed ogni buon rapporto tra cristiani e mussulmani deve continuare con costanza.

Invitiamo i nostri amici mussulmani, nostri fratelli e sorelle, a prendersi le loro responsabilità e a esprimersi sulla situazione con chiarezza; nello stesso tempo noi cristiani dobbiamo riconoscere che la situazione in Iraq e nel Medioriente ha le proprie radici in azioni e interventi di diverso tipo e per molti anni da parte del “cristiano” Occidente.

Noi preghiamo insistentemente Dio affinchè i popoli di ogni religione, ma soprattutto quelli del Libro, si impegnino a fondo e urgentemente per la pace, il dialogo, i diritti umani e per un mondo fondato su principi etici.

Roma, 14 settembre 2014

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.