Home Chiese e Religioni Vaticano, nel nuovo Annuario Pontificio spunta il nome del Papa emerito e l’aumento dei cattolici

Vaticano, nel nuovo Annuario Pontificio spunta il nome del Papa emerito e l’aumento dei cattolici

Franca Giansoldati
www.ilmessaggero.it, 13 maggio 2013

Dopo mesi di ritardo per le dimissioni di Ratzinger e l’elezione del nuovo Papa, il Vaticano ha pubblicato il nuovo Annuario Pontificio, il monumentale librone rosso che contiene tutte le informazioni statistiche della Chiesa. Tra le novità di questo ‘who’s who’ e’ stato inserito, novità assoluta, anche il Papa emerito Benedetto XVI.

A pagina 119 del documento, infatti, per quanto riguarda la Diocesi di Roma, sotto il nome del vescovo di Roma, Francesco ed i vicari figura ora anche la biografia di Ratzinger, definito Sommo Pontefice Emerito e sei righe di biografia fino alla rinuncia del 28 febbraio 2013. Il nome di Jorge Mario Bergoglio viene definito Successore del Principe degli Apostoli, Sommo Pontefice della Chiesa universale, Primate d’Italia, Arcivescovo e Metropolita della Provincia Romana, Sovrano dello Stato della Città del Vaticano, Servo dei Servi di Dio.

Le variazioni statistiche riguardano anche lo stato complessivo del cattolicesimo. I cattolici sparsi nel pianeta sono in aumento e sono passati, dal 2010 al 2011, da 1.196 a 1.214 milioni, con un aumento relativo dell’ 1,5%. Una crescita che risulta di poco superiore a quella della popolazione della terra (1,23%). Il bilancio, secondo gli statistici d’Oltretevere, è di una presenza cattolica nel mondo sostanzialmente invariata (17,5%). L’Annuario Pontificio è stato presentato stamane al Papa dal Segretario di Stato Tarcisio Bertone e dal Sostituto Angelo Becciu. Nel corso dell’anno sono state anche erette 11 nuove sedi vescovili, 2 Ordinariati Personali, un Vicariato Apostolico e una Prefettura Apostolica.

Dai dati particolari relativi all’analisi territoriale emerge un aumento del 4,3% di cattolici nell’Africa, che ha invece accresciuto la sua popolazione totale del 2,3%. Anche nel continente asiatico si è registrato un aumento di cattolici superiore a quello della popolazione (2,0% contro l’ 1,2%). In America e in Europa si assiste, invece, ad una uguale crescita dei cattolici e della popolazione (0,3%). Nel 2011 il totale dei cattolici battezzati risulta cosìdistribuito per continente: 16,0% in Africa, 48,8% in America, 10,9% in Asia, 23,5% in Europa e 0,8% in Oceania.

Per quanto riguarda, invece, il numero dei vescovi è passato, dal 2010 al 2011, da 5.104 a 5.132, con una crescita relativa dello 0,55%, mentre la presenza dei sacerdoti, diocesani e religiosi, nel mondo è passata dalle 405.067 unita’ del 31 dicembre 2001 alle 413.418 del 31 dicembre 2011 (+2,1%). L’Europa, invece, in questo capitolo, prosegue in un trend negativo con una diminuzione, nel decennio, di oltre il 9% nelle nuove ordinazioni.

Positivi, comunque, i dati sugli aspiranti sacerdoti che nel mondo,(sia diocesani che religiosi) sono passati da 112.244 nel 2001 a 120.616 nel 2011, con un incremento del 7,5%. Anche qui, soprattutto l’Europa, appare in forte crisi con un segno negativo, -21,7% delle vocazioni. Papa Francesco, dopo avere ricevuto tra le mani l’Annuario Pontificio nuovo, ha ricevuto i vescovi della Puglia in visita ad limina. A loro ha annunciato che la sua Chiesa dovrà avere “meno sovrastrutture e meno burocrazia per favorire un annuncio del Vangelo che sia essenziale”, ha riferito monsignor Francesco Cacucci alla Radio vaticana

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.