Home Chiese e Religioni Esodonline 1 luglio 2013

Esodonline 1 luglio 2013

www.esodo.net

IN PRIMO PIANO

NOMINA NUDA TENEMUS
Gianandrea Piccioli, Salvezza
Poche parole della tradizione sono più di questa, che pure è fondamentale, usurate e senza referente. È una di quelle parole logorate dall’uso, che di fatto non rimandano più a nulla o che rispondono a una domanda che non è più avvertita, almeno a livello religioso, o comunque è declinata diversamente. Per essere salvati bisogna sentire il bisogno della salvezza. Da che cosa dobbiamo essere salvati? Da noi stessi? Dalla natura? Dagli altri? Ancora: se dobbiamo essere salvati ciò significa che siamo vittime o colpevoli? Ma che cosa c’entriamo noi col male che ci assedia da ogni parte? ….

REPORT SUI DIRITTI UMANI
Amnesty International, L’Italia di Amnesty
Il recente Rapporto Annuale di Amnesty International, relativo a quanto accaduto nel corso del 2012, mette in evidenza per l’Italia “ una progressiva erosione dei diritti umani, ritardi e vuoti legislativi non colmati, violazioni gravi e costanti “ ha dichiarato il Presidente di Amnesty International Italia, Antonio Marchesi, “ una situazione con molte ombre, tra cui l’allarmante livello raggiunto dalla violenza omicida contro le donne, gli ostacoli che incontra chi chiede verità e giustizia per coloro che sono morti mentre si trovavano nelle mani degli agenti dello stato o sono stati torturati o maltrattati in custodia (…)

PASSI DI PACE
Laura Venturelli, No F 35
La Rete Italiana Disarmo, in vista della discussione e votazione alla Camera dei Deputati della mozione (stimolata anche dalle richieste della campagna Taglia le ali alle armi) che chiede la cancellazione della partecipazione italiana al programma Joint Strike Fighter F-35, lancia un’azione di pressione sui Deputati, rilanciando le motivazioni della mobilitazione. Si può dare il proprio contributo andando sul sito www.disarmo.org…..

PER UNA NUOVA ECONOMIA
Giorgio Pilastro, Rana Plaza
Rana Plaza era un edificio di otto piani. Ospitava cinque fabbriche. Il 24 aprile di quest’anno, alle nove del mattino, l’edificio è collassato. Al suo interno lavoravano 3.000 operai (soprattutto donne). 1.127 (questo uno degli ultimi dati ufficiali) sono morti sotto le macerie di un fabbricato costruito senza rispettare le norme di sicurezza. ….

E ANCORA

G. Corradini, L’eredità di don Milani
Lo scritto che presentiamo è la riduzione di un testo presentato da Franco Bentivogli (storico sindacalista della Fim e della CISL nei mitici anni ’70) ad un corso di formazione tenuto in Valcamonica nel 2007. Crediamo sia una testimonianza particolarmente pregnante in questa fase di grave perdita delle identità. Un contributo alla rifondazione dello stesso sindacato per essere all’altezza delle sfide oggi aperte……

(ricordiamo che è possibile intervenire, inviando il proprio contributo – del quale ci raccomandiamo la sintesi – a: associazionesodo@esodo.net)

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.