Home Chiese e Religioni Papa Francesco scrive alle Comunità ecclesiali di base

Papa Francesco scrive alle Comunità ecclesiali di base

http://press.vatican.va/content/salastampa/it/bollettino/pubblico/2014/01/08/0013/00024.html

LETTERA DEL SANTO PADRE AI PARTECIPANTI AL 13.MO INCONTRO NAZIONALE DELLE COMUNITÀ ECCLESIALI DI BASE (CEB) IN BRASILE

Dal 7 all’11 gennaio 2014 è in corso nella città di Juazeiro do Norte (diocesi di Crato, CE), in Brasile, il 13.mo Incontro nazionale delle Comunità ecclesiali di Base (CEB), sul tema: “Giustizia e profezia al servizio della vita”. Riportiamo di seguito la Lettera che il Santo Padre Francesco ha inviato per la circostanza ai partecipanti all’Incontro:

Queridos irmãos e irmãs,

É com muita alegria que dirijo esta mensagem a todos os participantes no 13º Encontro Intereclesial das Comunidades Eclesiais de Base, que tem lugar entre os dias 7 e 11 de janeiro de 2014, na cidade de Juazeiro do Norte, no Ceará, sob o tema “Justiça e Profecia a Serviço da Vida”. Primeiramente, quero lhes assegurar as minhas orações para que este Encontro seja abençoado pelo nosso Pai dos Céus, com as luzes do Espírito Santo que lhes ajudem a viver com renovado ardor os compromissos do Evangelho de Jesus no seio da sociedade brasileira. De fato, o lema deste encontro “CEBs, Romeiras do Reino, no Campo e na Cidade” deve soar como uma chamada para que estas assumam sempre mais o seu importantíssimo papel na missão Evangelizadora da Igreja. Como lembrava o Documento de Aparecida, as CEBs são um instrumento que permite ao povo «chegar a um conhecimento maior da Palavra de Deus, ao compromisso social em nome do Evangelho, ao surgimento de novos serviços leigos e à educação da fé dos adultos» (n. 178). E recentemente, dirigindo-me a toda a Igreja, escrevia que as Comunidades de Base «trazem um novo ardor evangelizador e uma capacidade de diálogo com o mundo que renovam a Igreja» mas, para isso, é preciso que elas «não percam o contato com esta realidade muito rica da paróquia local e que se integrem de bom grado na pastoral orgânica da Igreja particular» (Exort. ap. Evangelii gaudium, 29). Queridos amigos, a evangelização é um dever de toda a Igreja, de todo o povo de Deus: todos devemos ser romeiros, no campo e na cidade, levando a alegria do Evangelho a cada homem e a cada mulher. Desejo do fundo do meu coração que as palavras de São Paulo: «Ai de mim se eu não pregar o Evangelho!» (1Co 9,16) possam ecoar no coração de cada um de vocês! Por isso, confiando os trabalhos e os participantes do 13º Encontro Intereclesial das Comunidades Eclesiais de Base à proteção de Nossa Senhora Aparecida, convido a todos a vivê-lo como um encontro de fé e de missão, de discípulos missionários que caminham com Jesus, anunciando e testemunhando com os pobres a profecia dos “novos céus e da nova terra”, ao conceder-lhes a minha Bênção Apostólica.

Vaticano, 17 de dezembro de 2013

*** *** ***

(di seguito una traduzione automatica con Google Traduttore)

Cari fratelli e sorelle ,

E ‘ con grande gioia che rivolgo questo messaggio a tutti i partecipanti al 13 ° Meeting Interecclesiale delle Comunità Ecclesiali di Base , che si svolge tra il 7 e il 11 gennaio 2014 , nella città di Juazeiro do Norte , Ceará , sotto il tema ” profezia e giustizia al servizio della vita . ” In primo luogo , voglio assicurare loro delle mie preghiere che questo incontro sia benedetto dal nostro Padre celeste , con le luci dello Spirito Santo che li aiutano a vivere con rinnovato entusiasmo gli impegni del Vangelo di Gesù all’interno della società brasiliana . Infatti, il motto di questo incontro ” CEBs Romeiras il Regno Unito , la campagna e la città ” dovrebbe suonare come un invito a giocare il loro ruolo sempre più importante nella missione evangelizzatrice della Chiesa . Ricordato come il Documento di Aparecida , CEBS sono uno strumento che permette alle persone di ” giungere ad una maggiore conoscenza della Parola di Dio , l’impegno sociale , a nome del Vangelo , l’emergere di nuovi servizi e laici educazione alla fede degli adulti ‘ ( n . 178 ) . E di recente , rivolgendomi a tutta la Chiesa , ha scritto che le Comunità di Base ‘ portare un nuovo slancio evangelico e la capacità di interagire con il mondo Rinnovo della Chiesa ” , ma per questo è necessario che essi « non perdono contatto con questo molto ricca realtà della parrocchia locale e facente parte volentieri in organico Chiesa particolare pastorale ” ( Esortazione Apostolica . Evangelii Gaudium , 29 ) . Cari amici , l’evangelizzazione è compito di tutta la Chiesa , tutto il popolo di Dio , i pellegrini dovrebbero essere tutti in campo e in città , portando la gioia del Vangelo ad ogni uomo e donna . Mi auguro dal profondo del mio cuore che le parole di St. Paul : “Guai a me se non predicassi il Vangelo ” ( 1 Cor 9,16) può risuonare nel cuore di ognuno di voi ! Pertanto , confidando il lavoro ei partecipanti al 13 ° Meeting Interecclesiale delle Comunità Ecclesiali di Base per la protezione di Nostra Signora di Aparecida , invito tutti a vivere come un incontro di fede e di missione , discepoli missionari camminare con Gesù , annunciando e testimoniare il povero profezia dei “nuovi cieli e nuova terra ” , di concedere loro la mia Benedizione Apostolica .

Vaticano , 17 Dicembre 2013

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.